Overview 2014

SEA Handling – Scioglimento anticipato

L’Assemblea Straordinaria dei soci della controllata SEA Handling del 9 giugno 2014 ha deliberato di sciogliere anticipatamente la Società e di porla in liquidazione con decorrenza dal 1° luglio 2014, autorizzando anche l’eventuale esercizio provvisorio dell’impresa in data successiva al primo luglio, per il minimo periodo necessario (l’esercizio provvisorio è stato confermato nell’assemblea di SEA Handling in liquidazione del 30 luglio 2014 per il periodo 1 luglio – 31 agosto 2014).

SEA – Costituzione Milan Airport Handling Trust – Atto di dotazione di Trust 

In data 30 giugno 2014 il Consiglio di Amministrazione di SEA ha deliberato la costituzione del Trust di scopo, denominato “Milan Airport Handling Trust”, regolato dalla legge di Jersey, Isole del Canale conferendogli il 100% delle quote di Airport Handling.

L’istituzione del Trust, principale elemento a garanzia della discontinuità economica, è stata concepita secondo forme e modalità tali da escludere qualsiasi forma di controllo di SEA su Airport Handling e continuità tra SEA Handling e la stessa Airport Handling.

Trustee del Trust è stata nominata “Crowe Horwath Trustee Services It Srl”, società costituita ad hoc e in possesso dei requisiti di assoluta indipendenza sia rispetto a SEA, sia rispetto a ogni impresa facente capo al gruppo SEA nel suo complesso.

Scopo del Trust è la realizzazione di procedure volte a confermare e ad assicurare l’attuazione della discontinuità economica nonché permettere l’ingresso di terzi, privati e indipendenti, nel capitale della società in misura non inferiore al 30%.

In data 27 agosto 2014 l’Assemblea dei soci di Airport Handling ha deliberato:

  • l’aumento del capitale sociale a 5 milioni di Euro, a pagamento in denaro, in sottoscrizione all’unico socio SEA;
  • la conseguente modifica dello statuto sociale.

Nelle stessa data SEA, in qualità di socio unico di Airport Handling, con la sottoscrizione dell’Atto di Dotazione di Trust, ha trasferito al Trust di scopo "Milan Airport Handling Trust" l'intera partecipazione.

Avvio di nuova istruttoria sulla costituzione e capitalizzazione di Airport Handling 

Il 6 febbraio 2015 è stata pubblicata la decisione del 9 luglio 2014 con la quale la Commissione Europea ha deciso di avviare la formale istruttoria, volta ad approfondire alcuni aspetti sulla relazione di discontinuità economica tra SEA Handling e Airport Handling e sulla possibile sussistenza di (ulteriori) presunti aiuti di Stato nella capitalizzazione, da parte di SEA, della nuova società.

Con la pubblicazione, tutti i soggetti interessati hanno la possibilità di formulare, nei trenta giorni successivi alla pubblicazione, eventuali osservazioni sulla decisione.

SEA intende presentare alla Commissione tutte le considerazioni per le quali si ritiene che non vi sia alcuna continuità economica tra SEA Handling e Airport Handling, con conseguente inammissibilità di qualsiasi pretesa volta a ottenere la restituzione del presunto aiuto presso quest’ultima società, e che la capitalizzazione iniziale di Airport Handling non rappresenti in alcun modo un ulteriore aiuto di Stato.

Aviazione Generale di Linate - Procedimento pendente innanzi alla Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM)

Il procedimento ha preso avvio a seguito della denunzia di Cedicor Sociedad Anonima (“CEDICOR”). Le condotte contestate a SEA sono di aver abusato della propria posizione dominante in violazione dell’art. 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea (“TFUE”) nell’ambito della procedura di concordato preventivo della Società dell’Acqua Pia Antica Marcia S.p.A. in liquidazione (“SAPAM”). In particolare SEA, nell’ambito della procedura di concordato preventivo di SAPAM, sfruttando la propria posizione dominante nella gestione delle infrastrutture aeroportuali, avrebbe strumentalmente invocato la risoluzione della Convenzione stipulata con ATA per la gestione delle infrastrutture nell’aviazione generale (ATA essendo la società detenuta da SAPAM titolare della Convenzione), al fine di impedire a CEDICOR di aggiudicarsi l’acquisto della medesima e ostacolare così l’accesso al mercato di un potenziale concorrente nella gestione delle infrastrutture e nell’offerta di servizi di handling per l’aviazione generale.

SEA ha sostenuto che la sua condotta, ancorché possa aver inciso sui rivali come vuole dimostrare l’AGCM, non ha in alcun modo pregiudicato i consumatori che, al contrario, hanno tratto e potranno trarre un beneficio dalla cessione di ATA a SEA.

Progetto Developing Sustainability Culture

E’ proseguito il processo di costruzione della “Sustainability Vision” e della matrice di materialità di SEA, che rappresenteranno la piattaforma programmatica degli obiettivi strategici, delle policy, degli strumenti e delle risorse attraverso cui gli obiettivi di business verranno coniugati con le tematiche di sostenibilità. L’obiettivo è definire il profilo di “materialità” delle politiche di sostenibilità di SEA, con l’indicazione degli ambiti d’intervento che, nel soddisfare le aspettative degli stakeholder-chiave, risultano maggiormente funzionali alle strategie competitive di SEA.

Codice etico

Nel novembre 2014 il Consiglio di Amministrazione di SEA ha deliberato il progetto di riformulazione del Codice Etico, finalizzato a incorporare i valori etici di riferimento per l’organizzazione e gli schemi comportamentali in grado di guidare i membri dell’organizzazione verso l’assunzione delle scelte e delle decisioni più coerenti con tali valori e con le policy di Corporate Social Responsibility adottate da SEA, sia nell’ambito delle relazioni interne all’impresa sia in quello delle relazioni con i principali stakeholder di riferimento.

Via Milano Parking diventa un brand autonomo che gestisce il network parcheggi di Malpensa, Linate e Orio al Serio

Nel gennaio 2014 SEA e APCOA Parking Italia in Associazione di Impresa si sono aggiudicate la gara, indetta da SACBO, per la gestione dei parcheggi dell’aeroporto di Bergamo Orio al Serio a partire dal 1° febbraio 2014 fino al 31 gennaio 2020.

L’Associazione Temporanea di Impresa costituita da SEA e APCOA, leader europeo nei servizi di parcheggio che collabora con successo da oltre quindici anni con SEA nella gestione operativa dei parcheggi di Milano Malpensa Terminal 1, gestisce gli oltre 7.000 posti auto che rispondono alle specifiche esigenze della clientela dell’aeroporto di Bergamo. Il Gruppo SEA, con oltre 5.000 posti auto a Milano Linate e oltre 10.000 a Milano Malpensa, gestisce così il più grande sistema parcheggi degli aeroporti lombardi.

Collegamento ferroviario Terminal 1/Terminal 2 di Malpensa

Nel mese di settembre 2014 sono iniziati i lavori per la realizzazione del collegamento ferroviario fra i due terminal di Malpensa, che consentirà il raggiungimento diretto anche da Milano verso il Terminal 2. Il cantiere aperto per la realizzazione della ferrovia è gestito dal Gruppo Ferrovie Nord Milano, che svolge anche la funzione di coordinatore dell’opera nel suo complesso mentre il cantiere della stazione ferroviaria è gestito da SEA.

L’allungamento del tratto ferroviario, che attualmente unisce Milano al Terminal 1, sarà di 3,6 chilometri complessivi fino al Terminal 2 e comprenderà la nuova stazione ferroviaria, un parcheggio multipiano e un collegamento pedonale.

Il Terminal 2 entrerà così a far parte di un network di collegamento intermodale aria/ferro, assicurando un livello elevato di servizio per quanto riguarda l’accessibilità anche al segmento dei voli “low cost” andando a estendere ulteriormente la “catchment area” dell’aeroporto.